Arte egizia


Periodizzazione Formazione Gli artisti nell'antico Egitto Il periodo predinastico dell'antico Egitto Arte del periodo predinastico Sviluppo stilistico arte predinastica egizia Arte del periodo arcaico La tavoletta di re Narmer Le mastabe Architettura monumentale dell'Antico Regno Piramide di Zoser Complesso di El-Giza Piramide di Cheope Sarcofago di Cheope Piramide di Chefren Scoperta della tomba di Chefren Piramide di Micerino Sfinge di Giza Forme e struttura della sfinge di Giza Scoperta della sfinge di Giza Interpretazioni sulla Sfinge di El-Giza La sfinge e le stelle Le sfingi egiziane Arte del Nuovo regno I templi egizi Tempio di Amon a Karnak Tempio di Hatshepsut Hatshepsut: una regina contro la tradizione Il capolavoro di Senmut La Valle dei Re La Valle delle Regine Nefertari, la sposa reale. Pianta della tomba di Nefertari I villaggi operai Il ruolo politico di Nefertari La Tomba di Nefertari La Tomba di Tutankhamon I sarcofagi di Tutankhmon Il lavoro nei villaggi operai Maschera funeraria di Tutankhamon La pittura nell'antico Egitto I sarcofagi egiziani Sarcofagi di Psusenne I Sarcofago antropoide di Butehamon Sarcofago antropoide di Shepsesptah Sarcofago di Ny-Nsw-Wesert Sarcofago di Takhaaenbastet Pierre Montet La mummia-gatto Quiz 1


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Arte del periodo predinastico

Storia dell'arte  >  Stili

Il Periodo predinastico va dal 5.000 fino al 3.000 a. C. circa, e si passa dalla prima divisione in tribù e in città-stato, governate da capi-tribù e re, fino all'unione in un unico regno.

Gli oggetti d'arte risalenti al Periodo Predinastico sono compresi tra migliaia di reperti, ritrovati nei siti archeologici di Ballas, Naqada e Hu, dall'equipe di archeologi guidati dall'egittologo inglese William Mattews Flinders Petrie. A questi si aggiunge l'importante sito di Ieracompoli, in cui erano presenti alcuni villaggi, una necropoli e forse un tempio.
Nonostante risalga ad un tempo molto antico, si tratta di un'epoca così ricca artisticamente, che gli esperti egittologi l'hanno suddivisa in fasi e sottofasi. Gli oggetti ritrovati mostrano una sostanziale diversità tra le varie aree geografiche in rapporto alle diverse economie ( più agricole quelle settentrionali, più guerriere e artigianali quelle delle regioni del sud) oltre a sviluppi stilistici, tipologie, forme e dimensioni molto diverse tra loro. Basti pensare che il Petrie aveva trovato 700 tipi diversi di ceramiche che vennero raggruppate in nove stili diversi.

Le tombe sono differenti per forme e dimensioni. Inizialmente presentano forme ovali, poi vengono costruite sepolture rettangolari, disposte con orientamento nord-sud, a volte rivestite con assi di legno o mattoni crudi. I cadaveri venivano solitamente deposti rannicchiati sul lato sinistro, con la testa a sud e lo sguardo a ovest e avvolti in stuoie, teli o pelli e circondati dagli oggetti del corredo funebre.
Nel corredo funerario di molti sepolcri sono stati trovati:

In questi reperti sono già evidenti alcune caratteristiche tipiche del gusto egizio:

A. Cocchi


Bibliografia e sitografia.

AA.VV. La Storia dell'Arte. Le prime civiltà. Electa editore. Milano, 2006
AA.VV. Egitto. Archeologia e storia. Vol. I Folio editrice
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerari nell'arte. Vol. I. Zanichelli editore, Bologna 2003
E. Bernini, R. Rota Eikon. Guida alla storia dell'arte. Vol.I. Editori Laterza, Bari, 2005
M. D. Appia Egitto. L'avventura dei Faraoni fra storia e archeologia. Fabbri Editori, I fasc.
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol I. Gruppo editoriale Fabbri, Milano 1985
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti. Vol. I. Casa editrice G. D'Anna, Firenze 1994
N. Frapiccini, N. Giustozzi. La geografia dell'arte. Vol.1 Hoepli editore, Milano 2004
S. Pernigotti Gli artisti nell'antico Egitto Dossier in Archeo. Attualità del passato. anno XVII n.1 (191) gennaio 2001

 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, Egizi, Civiltà, archeologia, città, tomba, pittura, architettura, scultura, preistoria, donna, monile, divino.

Stile:Arte egizia.

Per saperne di più sulla città di: Egitto

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Idolo femminile detto "Danzatrice di Brooklin". Proveniente da Ieracompoli. 3500-3400 ca. a. C. terracotta dipinta. Brooklin Museum


Coltello di Gebel el-Arak. Rilievo con scena di caccia. Manico in avorio (canino di ippopotamo). Retro. 3300-3200 ca. a. C. h. cm 25,5.P Parigi, Louvre



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK