Arte egizia


Periodizzazione Formazione Gli artisti nell'antico Egitto Il periodo predinastico dell'antico Egitto Arte del periodo predinastico Sviluppo stilistico arte predinastica egizia Arte del periodo arcaico La tavoletta di re Narmer Le mastabe Architettura monumentale dell'Antico Regno Piramide di Zoser Complesso di El-Giza Piramide di Cheope Sarcofago di Cheope Piramide di Chefren Scoperta della tomba di Chefren Piramide di Micerino Sfinge di Giza Forme e struttura della sfinge di Giza Scoperta della sfinge di Giza Interpretazioni sulla Sfinge di El-Giza La sfinge e le stelle Le sfingi egiziane Arte del Nuovo regno I templi egizi Tempio di Amon a Karnak Tempio di Hatshepsut Hatshepsut: una regina contro la tradizione Il capolavoro di Senmut La Valle dei Re La Valle delle Regine Nefertari, la sposa reale. Pianta della tomba di Nefertari I villaggi operai Il ruolo politico di Nefertari La Tomba di Nefertari La Tomba di Tutankhamon I sarcofagi di Tutankhmon Il lavoro nei villaggi operai Maschera funeraria di Tutankhamon La pittura nell'antico Egitto I sarcofagi egiziani Sarcofagi di Psusenne I Sarcofago antropoide di Butehamon Sarcofago antropoide di Shepsesptah Sarcofago di Ny-Nsw-Wesert Sarcofago di Takhaaenbastet Pierre Montet La mummia-gatto Quiz 1


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Piramide di Chefren

Storia dell'arte  >  Stili

Un po' più alta di quella che vediamo oggi, era in origine la Piramide di Chefren circa 143 metri, ridotti ora a 136, a causa dei crolli e dell'erosione. Il faraone Chefren, della IV dinastia,vissuto durante l'Antico Regno è il successore di Cheope. In questa costruzione, la camera mortuaria del faraone è dotata di soffitto a doppio spiovente, e come già quella di Zoser, torna ad occupare la consueta collocazione sotterranea, a cui si accede mediante una galleria inclinata aperta ad una certa altezza da terra, sul lato settentrionale.
Essa, unica fra tutte, conserva al suo vertice anche parte del rivestimento originale, in lastroni di pietra calcarea bianca.
La rarità del materiale e la sua accurata levigatura conferivano all'insieme un suo particolare senso di perfezione geometrica, ribadendo la funzione simbolica che gli antichi Egizi attribuivano alle loro piramidi, pensate come vere e proprie Scale celesti, protese verso gli dei.
Dalla piramide di Cheope parte la via processionale soprelevata che conduceva al tempio a valle, dove si trovavano 24 statue del faraone e dove si trova la Sfinge.

  A. Cocchi


Bibliografia e sitografia.

AA.VV. La Storia dell'Arte. Le prime civiltà. Electa editore. Milano, 2006
AA.VV. Egitto. Archeologia e storia. Vol. I Folio editrice
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerari nell'arte. Vol. I. Zanichelli editore, Bologna 2003
E. Bernini, R. Rota Eikon. Guida alla storia dell'arte. Vol.I. Editori Laterza, Bari, 2005
M. D. Appia Egitto. L'avventura dei Faraoni fra storia e archeologia. Fabbri Editori, I fasc.
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol I. Gruppo editoriale Fabbri, Milano 1985
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti. Vol. I. Casa editrice G. D'Anna, Firenze 1994
N. Frapiccini, N. Giustozzi. La geografia dell'arte. Vol.1 Hoepli editore, Milano 2004
S. Pernigotti Gli artisti nell'antico Egitto Dossier in Archeo. Attualità del passato. anno XVII n.1 (191) gennaio 2001
www.francescomorante.it
www. Grandeportale-artecultura.it


 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, piramide, Egizi, Civiltà, archeologia, tomba, architettura, scultura, divino, sfinge.

Stile:Arte egizia.

Per saperne di più sulla città di: El-Giza

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


La piramide di Chefren a El-Giza


Chefren in trono. Scultura in diorite. IV dinastia. Il Cairo, Museo Egizio



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK