Arte egizia


Periodizzazione Formazione Gli artisti nell'antico Egitto Il periodo predinastico dell'antico Egitto Arte del periodo predinastico Sviluppo stilistico arte predinastica egizia Arte del periodo arcaico La tavoletta di re Narmer Le mastabe Architettura monumentale dell'Antico Regno Piramide di Zoser Complesso di El-Giza Piramide di Cheope Sarcofago di Cheope Piramide di Chefren Scoperta della tomba di Chefren Piramide di Micerino Sfinge di Giza Forme e struttura della sfinge di Giza Scoperta della sfinge di Giza Interpretazioni sulla Sfinge di El-Giza La sfinge e le stelle Le sfingi egiziane Arte del Nuovo regno I templi egizi Tempio di Amon a Karnak Tempio di Hatshepsut Hatshepsut: una regina contro la tradizione Il capolavoro di Senmut La Valle dei Re La Valle delle Regine Nefertari, la sposa reale. Pianta della tomba di Nefertari I villaggi operai Il ruolo politico di Nefertari La Tomba di Nefertari La Tomba di Tutankhamon I sarcofagi di Tutankhmon Il lavoro nei villaggi operai Maschera funeraria di Tutankhamon La pittura nell'antico Egitto I sarcofagi egiziani Sarcofagi di Psusenne I Sarcofago antropoide di Butehamon Sarcofago antropoide di Shepsesptah Sarcofago di Ny-Nsw-Wesert Sarcofago di Takhaaenbastet Pierre Montet La mummia-gatto Quiz 1


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Scoperta della sfinge di Giza

Storia dell'arte  >  Stili

La Sfinge di Giza è una grande statua monolitica che risale a 4500 anni fa.
Rappresenta una bestia mitologica con il corpo leonino e la testa umana. Essa si trova nella valle della piramide di Cheope. La statua è lunga 73 metri, larga 6 metri e raggiunge un'altezza di 20 metri.

Il volto raffigurato è stato attribuito a Chefren, sovrano della IV dinastia (2630 a.C. - 2510 a.C.)

Dopo che la necropoli fu abbandonata, la Sfinge fu ricoperta di sabbia fino alle spalle.
Il primo tentativo di disseppellirla fu fatto verso il 1400 a.C. da Thutmose IV, al quale sarebbe apparso in sogno il dio-sole Ra-Harakthi, che gli avrebbe promesso il regno, se avesse liberato la statua dalla sabbia.

Bisogna aspettare però il 1817 quando Giovanni Battista Caviglia intraprese i lavori di scavo per liberarla dalla sabbia. Augusto Mariette nel 1853 riprese i lavori in seguito a un'interruzione e Gaston Maspero li terminò nel 1886. La Sfinge fu resa visibile al pubblico nel 1925.

La scomparsa del naso, secondo Frederick Lewis Norden, sarebbe da attribuire al XIV secolo.

 R. Castellani, A. Bianchi, G. Vigilante, A. Fattori (Alunni del Liceo Classico Monti, Cesena)

 

Approfondimenti:R. Castellani, A. Bianchi, G. Vigilante, A. Fattori, sfinge, archeologia, divinità, sole, Liceo Monti.

Stile:Arte egizia.

Per saperne di più sulla città di: El-Giza

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Sfinge di El-Giza. Suollo sfondo la Piramide di Chefren



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK