Leon Battista Alberti


Notizie sulla vita Tempio Malatestiano Alberti a Mantova San Sebastiano Sant'Andrea


torna indietro: Artisti

Alberti a Mantova

Storia dell'arte  >  Artisti

Leon Battista Alberti giunse a Mantova nel 1459, per svolgere il suo incarico di abbreviatore apostolico al seguito del papa Pio II Piccolomini. Pio II aveva indetto il concilio a Mantova per organizzare una nuova crociata contro i Turchi.
Tale evento rappresentava una grande occasione di prestigio culturale sia per la città di Mantova sia per la sua signoria rappresentata dalla famiglia Gonzaga.
Ludovico Gonzaga decise di trasformare il centro storico mediante una serie di interventi sia urbanistici che architettonici e di chiamare presso di sè letterati e artisti. Tra questi gli architetti Luciano Laurana, e Luca Fancelli, oltre al pittore Andrea Mantegna.
Inoltre decise di costruire le chiese di San Sebastiano e Sant'Andrea, affidandole alla progettazione di Leon Battista Alberti.
Alberti conosceva già i Gonzaga, aveva dedicato a Giovan Francesco Gonzaga, umanista e grande collezionista di codici antichi, il suo Trattato della pittura del 1435-36. Il rapporto con questa famiglia si rafforzò con il suo successore, il marchese Ludovico: condottiero, capitano generale della Repubblica Fiorentina, appassionato di letteratura e di architettura e grande estimatore di artisti.
I lavori delle chiese mantovane progettate da Alberti sono stati diretti dall'architetto e urbanista fiorentino Luca Fancelli, raccomandato al Gonzaga da Cosimo I De' Medici.
Secondo gli antichi documenti, Alberti sarebbe intervenuto con i suoi consigli anche per altre opere importanti, e si può dire che ha contribuito a creare il volto rinascimentale della città.

A,. Cocchi


Bibliografia e sitografia

F. Borsi, S. Borsi Leon Battista Alberti. Dossier Art n. 93, Editrice Giunti, Firenze 1994
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 2, Zanichelli Bologna 2004
G. Dorfles, S. Buganza, J. Stoppa Storia dell'arte. Vol II Dal Quattrocento al Settecento. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Bergamo 2008
E. Forssman. Dorico, ionico, corinzio nell'architettura del Rinascimento. Editori Laterza, Bari 1988
L. H. Heydenreich Il Primo Rinascimento. Arte italiana 1400-1460. Rizzoli Editore, Milano 1979
La Nuova Enciclopedia dell’arte Garzanti, Giunti, Firenze 1986
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti vol.II
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol III
E. Bernini, R. Rota Eikon guida alla storia dell'arte. Vol. 2 Dal Quattrocento al Seicento. Editori Laterza, Bari 2006

 

Approfondimenti:Alberti, Gonzaga, urbanistica, artisti '400, architettura, architettura Rinascimento, classicismo, Alessandra Cocchi, .

Stile:Quattrocento.

Per saperne di più sulla città di: Mantova

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK