Arte dell'Alto Medioevo


Correnti artistiche dell'Alto medioevo. Il mosaico nell'alto medioevo


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Correnti artistiche dell'Alto medioevo.

Storia dell'arte.  >  Stili

Nell'alto medioevo, (V-X secc.) coerentemente alla situazione storica, sono presenti in Italia correnti artistiche diverse, le principali sono:

• tardoromana (artisti che seguono una tradizione ormai decadente)
 longobarda (di provenienza centro-europea)
• carolingia (diffusa dai Franchi di Carlo Magno)
• bizantina (di provenienza mediorientale)

Ognuna di queste culture artistiche comporta elementi di stile diversi e caratteristici, ma è difficile, tranne rari e importanti esempi, trovare in Italia opere di stile perfettamente ''puro''.
Generalmente, ogni corrente prevale in un determinato luogo e momento storico, tanto che numerose località italiane ne risultano caratterizzate. Ma le influenze e gli scambi sono frequentissimi, per cui molto spesso si trovano opere di stile ''misto''. Oppure può capitare che, sia per le invasioni, sia per gli spostamenti di maestranze e artisti, correnti diverse coesistano nello stesso momento in uno stesso territorio o in una stessa città.

A Roma, nel VII sec.esiste una compresenza di stili diversi:

• Nella chiesa di S. Agnese nel catino absidale c'è il mosaico di Sant'Agnese fra due papi datato 635-638. A una lettura stilistica notiamo che:

 -è una composizione simmetrica;
 - le figure sono perfettamente frontali, immobili, con lo sguardo fisso,
 prive di espressione, se non una serenità molto distaccata;
 - le forme sono stilizzate, tendono alla geometria;
 - manca il volume, sembrano forme ritagliate, piatte;
 - c'`e uno sfondo d'oro, irreale, antinaturalistico;
 - ma c'è molta attenzione per i particolari preziosi e decorativi;
 - è un'immagine piena di simboli  (mano-Dio; semicerchi blu-sfere celesti;
 oro-presenza divina; fuoco-martirio; modello chiesa-consacrazione...)
 - è astratta;
quindi appartiene a un'estetica aulica, ricercata, raffinata e pienamente bizantina.


• Nella chiesa di Santa Maria Antiqua ,a Roma, sempre nel VII sec. troviamo l'affresco della Crocifissione.  Dalla lettura notiamo:

 - la composizione simmetrica;
 - le figure non sono più perfettamente immobili, c'è una ricerca di
 movimento e di espressione
: cominciano a girarsi, muoversi, piangono
 soffrono, i soldati sono addirittura deformati per sottolineare l'azione.
 - la rappresentazione gerarchica (dimensioni corrispondenti all'importanza);
 - assenza di dettagli decorativi e attenzione alla chiarezza espressiva;
 - ambientazione fedele alle sacre Scritture (rocce, cielo scuro, come è descritto
 nel Vangelo) volontà di ricostruzione della storia sacra;
 - colore non irreale, ma esasperato, in funzione espressiva, accostamenti
 quasi violenti per sottolineare la drammaticità della scena.
Nonostante alcuni elementi bizantineggianti, prevale un gusto popolare e una ricerca di espressionismo che risente delle influenze ''barbariche''.

A. Cocchi


M. Calvesi L'Alto Medioevo in: Art e Dossier n. 22, marzo 1988, Giunti, Firenze
G. Previtali La periodizzazione della storia del'arte italiana in: Storia dell'arte italiana Einaudi, Torino, vol. 1 Questioni e metodi
P. Adorno, A. Mastrangelo. Arte. Correnti e artisti. Casa Editrice G. D'Anna, Messina-Firenze 1998

 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, .

Stile:Arte dell'Alto Medioevo.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK