Arte dell'Alto Medioevo


Correnti artistiche dell'Alto medioevo. Il mosaico nell'alto medioevo


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Il mosaico nell'alto medioevo

Storia dell'arte.  >  Stili

Il mosaico Ŕ un'arte simile alla pittura perchŔ si serve degli stessi mezzi espressivi: il disegno e il colore.
Ma sono molto diversi la tecnica, il procedimento e il risultato visivo.
╚ diversa anche la concezione estetica, perchŔ mentre la pittura Ŕ l'espressione diretta e immmediata dell'artista, il mosaico mosaico nell'antichitÓ e nel medioevo Ŕ un prodotto collettivo, mediato e spersonalizzato. E' una tecnica complessa che richiede l'opera di tanti artisti specializzati che formavano dei gruppi chiamati maestranze.

Per realizare un mosaico, in etÓ altomedievale si usavano piccoli dadi di pietra o pasta di vetro colorati, chiamati tessere, uniti in modo da formare figure e decorazioni. Per gli incarnati delle figure, si usavano spesso tessere di terracotta. La realizzazione seguiva tre fasi principali, ognuna assegnata a un diverso gruppo di specialisti:

1) I Pictores imaginarii, gli ideatori dell'opera, studiano i progetti e preparano i disegni con la composizione d'insieme e le singole figure.

2) I Pictores parietarii , sono i disegnatori che preparano le pareti con stucco o intonaco e poi riportano i disegni degli ideatori sulle pareti  (sinopia), adattandoli alle caratteristiche dei muri (con i cambiamenti necessari).

3) I Pictores musivarii sono i mosaicisti che appongono le tessere su un secondo strato di intonaco e malta, seguono il disegno e i colori indicati dalle fasi precedenti, ma anche in questa fase possono essere necessarie delle modifiche.

Di qui la spersonalizzazione dell'opera musiva, da intendersi come lavoro collettivo di una maestranza.
L'ideatore in genere (era uno) Ŕ il maestro, e a lui andava il merito e la paternitÓ dell'opera, Ŕ anche il meglio pagato. Ma sul risultato finale Ŕ molto importante l'apporto di ciascuno.

A. Cocchi


M. Calvesi L'Alto Medioevo in: Art e Dossier n. 22, marzo 1988, Giunti, Firenze
G. Previtali La periodizzazione della storia del'arte italiana in: Storia dell'arte italiana Einaudi, Torino, vol. 1 Questioni e metodi
P. Adorno, A. Mastrangelo. Arte. Correnti e artisti. Casa Editrice G. D'Anna, Messina-Firenze 1998

 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, mosaico.

Stile:Arte dell'Alto Medioevo.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK