Bagno di Romagna


Basilica di Santa Maria Assunta Campanile di Santa Maria Assunta La Natività del Maestro del Tondo Borghese Il Trittico di Neri di Bicci Madonna della rosa Madonna col Bambino e santi di Michele Tosini La Beata Giovanna di Costantino Affer


torna indietro: Turismo d'arte

La Beata Giovanna di Costantino Affer

Colpo d'occhio  >  Turismo d'arte

All’esterno della Basilica di S. Maria Assunta di Bagno di Romagna, collocata su un piedistallo, si trova la  statua bronzea dedicata alla Beata Giovanna.
Molto cara alla devozione popolare, la donna visse durante l’alto Medioevo secondo le regole assai dure dell’ordine camaldolese, ma tuttora non è noto se si tratti di un personaggio realmente vissuto. Tuttavia la leggenda della Beata Giovanna si tramanda da secoli, e all'interno della basilica, secondo tale tradizione, è conservato il suo corpo.

Questo monumento fu sistemato nella posizione attuale il 12 settembre 1965 tra la torre campanaria e il muro laterale della basilica. In quell'occasione sul fianco della chiesa è stata apposta anche un'edicola contentente una lapide con la dedica dei cittadini.
Dono dei cittadini di Bagno residenti all’estero e anche in paese, fu realizzata dallo scultore e incisore milanese Costantino Affer.

In uno stile espressivo ed essenziale, la Beata è rappresentata in un atteggiamento di riflessione e preghiera: la mano sinistra al petto e la destra tiene il Vangelo. L’abito è quello monastico e, grazie alla mano esperta e precisa dello scultore, il ricco panneggio lascia intravedere il corpo della religiosa come avveniva nei modelli dei classici greci.
Fino a pochi anni fa questa statua era posta direttamente sul pavimento della piazzetta antistante la basilica; dopo vari lavori di pavimentazione, però, fu collocata su di un piedistallo di pietra.


Cecilia Spighi, Silvia Fabbri della Faggiola, Camilla Bianco, Alessandro Castigliego  (alunni del Liceo Classico Monti, Cesena)


Bibliografia e sitografia

Giulio Fallani, Appennino romagnolo, edizioni Multigraphic, Il laboratorio, 1990, Firenze
- Francesco Santucci, Storia della Val di Bagno, editore Il ponte vecchio, 1999, Cesena
- M.A.Lippi Mazzi, Corzano tra storia e leggenda, stabilimento topografico dei comuni, 1976, Santa Sofia
- Don Giovanni Vecci, Corzano e l’Alta valle del Savio, edizione fuori commercio, 1991, Sarsina
- Alfredo Bellandi – Roberto Greggi – Giuliano Marcuccino, Corzano: dal castello al santuario, editore centro di studi storici Bagno di Romagna – San Piero in Bagno, 1996, Cesena
- Pier Giovanni Fabbri, La Val di Bagno in età medievale e moderna, edizioni centro studi storici Bagno di Romagna, 1991, Forlì
-, Rocche e castelli di Romagna, edizioni Alfa, 1971, Bologna

 

Approfondimenti:C.Spighi, S. Fabbri Della Faggiola, C. Bianco, Costantino Affer, scultura, arte, Beata Giovanna, .

Stile:Novecento.

Per saperne di più sulla città di: Bagno di Romagna

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Costantino Affer. La Beata Giovanna. 1965. Bronzo. basilica di Santa Maria Assunta, Bagno di Romagna. Foto delle autrici del testo.




Teca con il corpo della Beata Giovanna. Basilica di Santa Maria Assunta, Bagno di Romagna. Foto delle autrici del testo.




lapide dedicatoria alla Beata Giovanna.Basilica di Santa Maria Assunta, Bagno di Romagna. Foto delle autrici del testo.



disegni da colorare

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK