Botticelli


Il ritorno di Giuditta a Betulia Martirio di San Sebastiano Lo stile di Botticelli La primavera La nascita di Venere Nativitą mistica


torna indietro: Artisti

Nativitą mistica

Storia dell'arte  >  Artisti

Natività mistica.

Bibliografia

 

 

Sandro Botticelli, ormai cinquantenne, fu molto influenzato dalle prediche del Savonarola. Attraversando una profonda crisi mistica, a partire dagli anni novanta l'artista rinnegò i propri quadri mitologici e si concentrò sui soggetti religiosi, che mostrano tensioni espressive e stilistiche e una drammaticità sempre più marcata. Un'evoluzione che risentì anche di problemi soggettivi vissuti dall'artista, quali la difficoltà nel reperire committenti e la concorrenza di nuovi artisti del calibro di Michelangelo, Leonardo e Raffaello.

Tutto ciò è evidente nella Natività mistica, dipinta tra il 1500 e il 1501, dieci anni prima che il pittore morisse, dimenticato da tutti. La composizione è caratteri zata da una complessa simbologia e da un misticismo che non ha più nulla dei razionali ideali neoplatonici.

Sopra la capanna della Sacra famiglia danza una schiera di angeli e, in basso, altri angeli abbracciano tre uomini; sul tetto tre angeli sorreggono un libro aperto, forse l'Apocalisse, mentre di lato, fra altri angeli ancora, si vedono uomini e pastori coronati di ulivo.
In primo piano cinque piccoli diavoli sprofondano nelle crepe del terreno o sono trafitti dai loro stessi forconi. Si tratta di una visione profetica della liberazione dell'umanità, attesa con ansia, come è ribadito nell'iscrizione in greco, che contiene la data, una citazione dall'Apocalisse e allusioni alla grave crisi che stava percorrendo la penisola invasa dalle milizie straniere. Dal punto di vista stilistico si assiste a una sorta di consapevole "regressione” formale: la prospettiva è sconvolta; le figure, seppure in movimento, sono rigide, innaturali e proporzionate non in modo realistico bensì gerarchico; i colori sono violenti; la linea, da fluida e sinuosa che era, si fa spezzata e nervosa.

 

A. Cocchi

 

 


 

Bibliografia

 

C. Bo, G. Mandel L'opera completa del Botticelli. Classici Rizzoli, Milano 1966
G. Cornini. Botticelli. Dossier Art n. 49, Giunti editore, Firenze 1990
L. H. Heydenreich Il Primo Rinascimento. Arte italiana 1400-1460. Rizzoli Editore, Milano 1979
R. e M. Wittkower. Nati sotto Saturno. La figura dell'artista dall'Antichità alla Rivoluzione francese. Giulio Einaudi editore s.p.a., Torino 1968
F. Zeri, a cura di N. Augias. Botticelli e l'atelier del Paradiso. in Il romanzo della pittura. Masaccio e Piero. Supplemento al n. 239 de "La Repubblica" del 2/11/1988
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 2, Zanichelli Bologna 2004
G. Dorfles, S. Buganza, J. Stoppa Storia dell'arte. Vol II Dal Quattrocento al Settecento. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Bergamo 2008
La Nuova Enciclopedia dell’arte Garzanti, Giunti, Firenze 1986
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti vol.II
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol III
E. Bernini, R. Rota Eikon guida alla storia dell'arte. Vol. 2 Dal Quattrocento al Seicento. Editori Laterza, Bari 2006

 

Approfondimenti:Botticelli, Nativitą mistica, Alessandra Cocchi.

Stile:Arte del Quattrocento, Rinascimento.

Per saperne di più sulla città di: Londra

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Sandro Botticelli. Natività mistica. 1501. tempera su tela. cm.108X75. Londra, National Gallery





 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK