Arte Minoica


Origini e formazione Periodizzazione Caratteri dell'arte minoica Minoico Antico Produzione artistica del minoico antico Ritrovamenti archeologici del Minoico antico Architettura del Minoico Antico Ceramica del Minoico Antico Oreficeria e metalli del Minoico Antico Pittura del Minoico Antico Scultura del Minoico Antico Minoico Medio Necropoli del Minoico Medio Pittura del Minoico medio Urbanistica e architettura del Minoico medio Ceramica del Minoico Medio Lo stile di Kamares Minoico Recente Architettura e urbanistica del Minoico Recente Palazzi del Minoico Recente Teatro minoico Tombe del Minoico Recente Brocchetta di Gurnià Ceramica del Minoico Recente Oreficeria del Minoico Recente Pittura del Minoico Recente Scultura del Minoico Recente Vaso dei mietitori Periodo Minoico Postpalaziale


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Scultura del Minoico Recente

Storia dell'arte  >  Stili

Tra i prodotti artistici della civiltà minoica sono presenti numerose opere in cui l'arte della pietra raggiunge livelli di qualità molto alta. 
Continua la produzione di piccole sculture in pietra, avorio, bronzo, in cui non mancano esempi di grande pregio.Tra questi va ricordato l'Acrobata del Museo dell'Heraklion, risalente al XVII-XV secolo a. C., realizzato in avorio. La piccola figura è colta nel momento del salto sopra il toro in corsa, secondo il rituale della taurokatapsia. L'artista ha saputo ragigungere un perfeto equilibrio tra l'energia del'azione ginnica e l'elegante sintesi della forma.

Alla scultura di carattere sacro o votivo appartengono numerose figurine umane e di animali, realizzate in pietra, avorio, bronzo, ceramica e i numerosi rhyta, pregiati vasi rituali. Le due piccole dee dei serpenti del Museo dell'Heraklion rappresentano gli esempi più noti della prima categoria. Anche se non è ancora accertato se si tratti di immagini riferite ad una divinità ctonia, la funzione di oggetti di culto è ribadita anche dalla ieraticità delle figure e dalla composizione simmetrica. Sono figure dalle forme molto aggraziate e curate nei dettagli e nelle decorazioni. 

L'arte del rilievo rappresenta una tecnica particolarmente diffusa ed è presente sia nella decorazione parietale, associato alla pittura, sia sulle superfici di oggetti in ceramica, in pietra e in metallo.
I rilievi parietali, solitamente venivano realizzati in stucco e poi dipinti e spesso facevano parte di grandi cicli decorativi, come quelli dei Palazzi reali. Appartiene a questa tecnica il celebre Principe dei gigli, proveniente dal Palazzo di Cnosso e ora esposto al Museo Archeologico di Heraklion.

Nel Minoico Recente vengono realizzati recipienti vasi e rhyta in pietre come steatite, porfido, basalto, marmo, alabastro, cristallo di rocca.  Si tratta di oggetti raffinati, spesso con destinazione religiosa o votiva, presentano motivi astratti  o figurazioni a rilievo. Tra i materiali lapidei più utilizzati è la steatite, una pietra morbida, dal colore verde scuro che permette una lavorazione precisa, adatta alla definizione dei particolari. Un bellissimo bicchiere con piede, chiamato Vaso del capo, è un esempio scolpito in steatite, decorato con figurazione a rilievo di una scena di soggetto militare. Uno dei capolavori appartenenti a questa categoria è il Vaso di steatite con teoria di mietitori, un rhyton dove la scena figurata presenta grande vivacità e dinamismo.
Altri esempi di grande pregio sono la Testa di toro in stucco proveniente dall'ingresso settentrionale dello stesso palazzo  e il Rhyton a testa di leonessa.


Tra i reperti del Minoico recente provenienti soprattutto dai palazzi, sono stati ritrovati numerosi sigilli, prodotti in pietre dure e pregiate, come ematite, onice, cornalina, ecc. le figurazioni sono spesso ispirate a modelli stranieri e riportano divinità e figure mostruose, animali isolati o in lotta.

A. Cocchi


Bibliografia.

AA.VV. La Storia dell'Arte. Le prime civiltà. Electa editore. Milano, 2006
AA.VV. Egitto. Archeologia e storia. Vol. I Folio editrice
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerari nell'arte. Vol. I. Zanichelli editore, Bologna 2003
E. Bernini, R. Rota Eikon. Guida alla storia dell'arte. Vol.I. Editori Laterza, Bari, 2005
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol I. Gruppo editoriale Fabbri, Milano 1985
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti. Vol. I. Casa editrice G. D'Anna, Firenze 1994
N. Frapiccini, N. Giustozzi. La geografia dell'arte. Vol.1 Hoepli editore, Milano 2004
J. Lange. Creta in: AA.VV. Grecia e Creta. Viaggio nella terra degli dei. Archeo collection. De Agostini, Novara 2007
AA.VV. Creta e il dominio minoico. Una vita piena di colore. in: La Storia dell'Arte. Vol 1 Le prime civiltà. Mondadori Electa, Milano 2006
L. Girella. Morte ineguale. Per una lettura delle evidenze funerarie nel Medio Minoico III a Creta. in Annuario della Scuola Archeologica di Atene e delle missioni italiane in Oriente. Vol. LXXXI, serie III,3- Tomo I, 2003 Saia editore 2004
L. Cultraro, L. Pappalardo, F. P. Romano. Insediamento e necropoli dell'Antico e Medio Minoico a Priniàs, Creta (Grecia) CNR Dipartimento Patrimonio culturale
R. H. Hutchinson L'antica civiltà cretese in: Storia dell'arte Einaudi vol. I Torino 1976
S. Caranzano (a cura di) La civiltà minoico-cretese. Dispensa del Corso di Archeologia dell'Università Popolare di Torino 2010-11

 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, scultura, archeologia, pietra, civiltà, .

Stile:Arte Minoica.

Per saperne di più sulla città di: Creta

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Tridente in steatite. Scultura del Periodo dei Secondi Palazzi. Heraklion, Museo Archeologico.


L'acrobata. XVII-XV sec. a. C. Heraklion, Museo Archeologico. Creta.


Dea dei serpenti. Proveniente dal santuario del Palazzo di Cnosso. 1500ca.a. C. Heraklion, Museo Archeologico. Creta.


Ryton. Proveniente da Haghia Triada. Steatite, h. 50 cm. Heraklion, Museo Archeologico.


Rython con testa di leonessa proveniente dalla Camera del Tesoro di Knossos. Museo Archeologico di Heraklion. Creta



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK