Arte Minoica


Origini e formazione Periodizzazione Caratteri dell'arte minoica Minoico Antico Produzione artistica del minoico antico Ritrovamenti archeologici del Minoico antico Architettura del Minoico Antico Ceramica del Minoico Antico Oreficeria e metalli del Minoico Antico Pittura del Minoico Antico Scultura del Minoico Antico Minoico Medio Necropoli del Minoico Medio Pittura del Minoico medio Urbanistica e architettura del Minoico medio Ceramica del Minoico Medio Lo stile di Kamares Minoico Recente Architettura e urbanistica del Minoico Recente Palazzi del Minoico Recente Teatro minoico Tombe del Minoico Recente Brocchetta di Gurnià Ceramica del Minoico Recente Oreficeria del Minoico Recente Pittura del Minoico Recente Scultura del Minoico Recente Vaso dei mietitori Periodo Minoico Postpalaziale


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Vaso dei mietitori

Storia dell'arte  >  Stili

Il vaso dei mietitori è uno degli esempi più celebri della scultura minoica neopalaziale.
E' un capolavoro realizzato in steatite nera nel XVI secolo avanti Cristo, oggi conservato al Museo Archeologico di Heraklion.
La scelta del materiale non è casuale. La steatite, una pietra presente in una gamma di colori dal verde al nero, morbida e saponosa, era molto conosciuta dagli artisti minoici che seppero sfruttare bene le sue proprietà per ottenere rilievi anche molto accurati.

Nonostante non provenga da un santuario, ma dalla Villa presso Haghia Triada, il Vaso dei mietitori è un'opera di carattere religioso, poichè si tratta di un Rhyton, un contenitore usato durante le cerimonie religiose per libagioni rituali.

Il vaso, a forma di uovo di struzzo, è stato modificato: la parte originale è quella superiore (che misura 13 cm di altezza) mentre la parte inferiore è stata aggiunta in seguito, il rilievo al centro è quindi frammentario, manca la parte inferiore delle figure che risultano tagliate all'altezza del ginocchio.
Sotto ad una modanatura incisa che separa il collo e l'orlo dal resto del vaso, si sviluppa la decorazione a bassorilievo che in origine copriva tutta la pancia del vaso.

In un fregio continuo è rappresentato un festoso corteo di contadini reso con grande dinamismo e spontaneità. Probabilmente si riferisce ad una festa agreste che prevedeva una processione e canti in occasione della mietitura o della semina.
Nonostante alcune soluzioni convenzionali tipiche dell'arte minoica e lo spazio limitato, la rappresentazione segue un ritmo incalzante e gioioso, si arricchisce di dettagli anche umoristici che animano e vivacizzano la scena.
Guida il corteo un uomo anziano, con la barba e i capelli lunghi, che indossa una tunica e sostiene un pastorale.
I contadini che lo seguono numerosi, indossano un perizoma con alte cinture in vita, e portano un copricapo. Forconi, falcetti e rastrelli portati dai mietitori creano una selva di linee che dinamizzano la scena e suggeriscono lo spazio.
La resa della profondità è ottenuta anche dalla disposizione dei personaggi che marciano in fila, attraverso la successione di piani paralleli.  In mezzo ai contadini si nota anche un gruppo di musicisti e cantanti, rappresentati con la bocca spalancata, il torace teso e le costole evidenziate, alcuni hanno la testa rovesciata all'insù a rappresentare il trasporto del canto. Uno di loro tiene uno strumento a percussione che assmiglia al sistro egiziano.
La tecnica è impeccabile, con grande accuratezza vengono resi a rilievo bassissimo e con sottili incisioni i dettagli della muscolatura, degli abiti, degli attrezzi.

A. Cocchi


Bibliografia.

AA.VV. La Storia dell'Arte. Le prime civiltà. Electa editore. Milano, 2006
AA.VV. Egitto. Archeologia e storia. Vol. I Folio editrice
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerari nell'arte. Vol. I. Zanichelli editore, Bologna 2003
E. Bernini, R. Rota Eikon. Guida alla storia dell'arte. Vol.I. Editori Laterza, Bari, 2005
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol I. Gruppo editoriale Fabbri, Milano 1985
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti. Vol. I. Casa editrice G. D'Anna, Firenze 1994
N. Frapiccini, N. Giustozzi. La geografia dell'arte. Vol.1 Hoepli editore, Milano 2004

V. Terraroli. Arte 1. Dalla Preistoria al Medioevo. Skira Bompiani editore, Milano 2012
J. Lange. Creta in: AA.VV. Grecia e Creta. Viaggio nella terra degli dei. Archeo collection. De Agostini, Novara 2007
AA.VV. Creta e il dominio minoico. Una vita piena di colore. in: La Storia dell'Arte. Vol 1 Le prime civiltà. Mondadori Electa, Milano 2006

 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, minoico, civiltà, archeologia, scultura, vaso, .

Stile:Arte Minoica.

Per saperne di più sulla città di: Creta

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


vaso dei mietitori. 1500 a. C. Steatite nera. Dett. del fregio. Heraklion Museo Archeologico.


vaso dei mietitori. 1500 a. C. Steatite nera. Dett. del fregio. Heraklion Museo Archeologico.


vaso dei mietitori. 1500 a. C. Steatite nera. Dett. del fregio. Heraklion Museo Archeologico.


vaso dei mietitori. 1500 a. C. Steatite nera. part dei cantanti. Heraklion Museo Archeologico.



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK