Degas


Degas e l'Impressionismo Lo stile di Degas La lezione di ballo Scuola di ballo dell'Opera. Donna che si pettina L'assenzio Piccola danzatrice di 14 anni


torna indietro: Artisti

Lo stile di Degas

Storia dell'arte  >  Artisti

Si potrebbe dividere la tecnica pittorica di Edgar Degas in tre principali momenti che caratterizzano tutta la sua vita di artista:

-1853/1873 L'Esordio:
durante i primi anni della sua carriera, Degas sperimenta ogni tipo di genere, ma si denota una particolare attenzione per i ritratti, citando ad esempio l'ambizioso ritratto de "La famiglia Belelli". Sarà, negli anni giovanili, particolarmente ispirato dalla figura di Ingres, del quale copierà con passione i disegni e le opere, all'interno del suo studio. Grazie all'influenza di Ingres, Degas non abbandonerà mai il concetto accademico di predisporre un disegno preparatorio del quadro prima di dipingere l'intera opera. Ciò lo caratterizzerà per tutta la vita. Per questo Degas differisce molto dagli impressionisti, suoi contemporanei, che dipingevano "di getto", cogliendo l'attimo; le sue opere saranno sempre segnate da un lungo studio preparatorio prima di essere dipinte.

-1874/1886 La Fase Impressionista:
inizierà proprio in questo periodo la notorietà di Degas, che fino ad allora fu abbastanza sconosciuto, nonostante la sua amicizia con Manet. In questi anni inizia a sperimentare tecniche nuove riguardanti luci e colori, cercando mezzi pittorici inediti e "a basso prezzo", a causa della morte del padre che lo porta a dover dipingere per vivere. Durante la seconda mostra sarà giudicato male dai critici per i strani soggetti ritratti nei suoi dipinti. Egli, infatti, prediligeva soggetti semplici nelle loro pose quotidiane, come ad esempio "Le stiratrici", gli altri impressionisti, al contrario, si concentravano in particolar modo sui paesaggi di campagna o di città. Verrà denigrato, soprattutto, per i suoi ritratti di donne. Degas apre all'arte una nuova via di ritrarre i nudi femminili, dipingendo le donne non in nobile posa, ma bensì mentre fanno la toeletta, mentre si pettinano e si vestono. Inoltre le raffigura con una tecnica molto innovativa: le rappresenta dall'alto, dal basso, di lato, come se le spiasse dal buco della serratura. Ciò suscitò molto scandalo.

-1887/1912 Oltre l'Impressionismo:
anche se inizia ad avere gravi problemi alla vista Degas continuerà anche da anziano a dipingere. In questi anni si concentrerà sempre più sui dipinti in serie, in particolare lo interesseranno "le ballerine", "le corse dei cavalli" e "le donne". Mostrerà particolare attenzione per le danzatrici, tanto che sarà spesso ospite di balletti e dell'Opera di Parigi. Dipingerà le sue ballerine con forte espressività della linea e colori audaci senza mai distaccarsi dal disegno preparatorio insegnatogli da Ingres. Senpre in questi anni si avvicinerà alla scultura, realizzando numerose statuette in bronzo. In particolar modo Degas apprezzava la musica e la danza infatti fra i suoi amici erano numerosi i musicisti e gli artisti dell'Opera. Tutt'oggi Degas rimane molto meno conosciuto di Vincent Van Gogh o di Edouard Manet, ma in questo modo si realizza a pieno il suo volere quando lascia scritto: "Vorrei essere famoso e sconosciuto".

T. Gardini


Bibliografia.

G.Cricco, F.P: Di Teodoro "Itinerario nell'arte, dal Barocco al Postimpressionismo", Zanichelli Editore, 2003/2005.
"Degas" a cura di Luciano Raimondi, testo di Marina Robbiani, Fabbri Editori, 1989.
"Enciclopedia Europea" Aldo Garzanti Editore, 1977.
"I Classici dell'Arte, Degas" a cura di Vanessa Gavidi, Rizzoli/Skira Editore, 2003.
"L'opera completa di Degas", presentazione di Franco Russoli; apparati critici e filologici di Fiorella Minervino, Rizzoli Editore Milano, 1970.

 

 

Approfondimenti:Degas, stile, .

Stile:Impressionismo, Ottocento.

Per saperne di più sulla città di: Parigi

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK