Fattori Giovanni


Campo italiano alla battaglia di Magenta In vedetta Bovi al carro La marcatura dei torelli Barocci romani Lo staffato


torna indietro: Artisti

Barocci romani

Storia dell'arte  >  Artisti

E' il quadro migliore del soggiorno romano di Fattori nel 1873.
Riappare il muro bianco, il quale, prolungandosi per tutto il dipinto e confondendosi con la luce accecante, sottolinea la vastità dello spazio.
La strada, riprendendone il colore, svolge un'analoga funzione di sfondo.
Lo sfondo ha tonalità chiare e uniformi e i corpi, gli oggetti e le figure dipinti con la tecnica della macchia quasi si stampano su di esso.
I volumi delle figure emergono appunto attraverso il rapporto fra la pennellata a macchia e il disegno.
Il contrappunto di macchie bianche su toni scuri non esclude la prospettiva, che risulta però forzata.
Fattori impone al quadro un grande rigore, enfatizzato dalla luce ferma e intensa.
Osservando il dipinto si prova una sensazione di tristezza e noia, nel pigro sospendersi della vita nell'afa meridiana.


A. Magnani


Bibliografia

Giovanni Fattori, di Mario de Micheli, Bramente editrice, Busto Arsizio 1961
B. della Chiesa, L. Binciardi. L'opera completa di Fattori, Classici dell'arte Rizzoli, Rizzoli editore, Milano 1970
R.Monti. Fattori, Art dossier, Giunti gruppo editoriale, Firenze 1995

 

Approfondimenti:Fattori, campagna, lavoro, società.

Stile:Ottocento.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Giovanni Fattori, Barrocci romani, 1873, olio su tavola, 22x33 cm., Firenze, Galleria d'Arte Moderna

disegni da colorare

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK