Fossili viventi



torna indietro: La rubrica degli Animali preistorici

Fossili viventi

La rubrica degli animali  >  La rubrica degli Animali preistorici

Esistono molti organismi, sia vegetali che animali, che hanno attraversato tempi lunghissimi per innumerevoli generazioni conservando immutate le proprie caratteristiche.
Sono considerati fossili viventi piante come il Ginkgo biloba, originario del Giurassico e la Araucaria, comparsa nel Cretaceo superiore e che oggi cresce spontanea in America, ma anche l'Equisetun il Cycas e la Zamia.

Tra gli Animali gli esempi sono numerosi.

Per quanto riguarda la vita acquatica, va ricordato il Lingula, un brachiopode molto primitivo, comparso nell'Ordoviciano che continua a trascorrere la sua vita nei mari poco profondi.
I Monoplacofori sono una classe di Molluschi che si pensava fossero estinti, ma poi furono riscoperti nel 1952 a 1540 metri di profondità nell'Oceano Pacifico con il genere Neopilina. Il Limulus è uno xifosuro che ha mantenuto le sue forme fin dal Triassico.

Esistono diversi Aracnidi, come gli Scorpioni, molto simili a quelli del Silurico e svariati Insetti, soprattutto alcuni Troglobii, adattati a vivere nelle grotte per sfuggire alle glaciazioni dell'Era Quaternaria.
Tra i Protocordati il Branchiostoma, detto anche Anfiosso, è un Cefalocordato che sembra essere il progenitore di tutti i Cordati.

Tra i Pesci l'esempio più famoso è quello del Latimeria, un Crossopterigio dei Celacantidi, ritenuto estinto e pescato nel 1939 nelle coste del Sudafrica. E' un Pesce di un metro e mezzo di lunghezza molto simile agli esemplari fossili del Cretaceo.

Tra i Mammiferi, gli Ornitorinchi, esclusivi dell'Oceania, sono gli ultimi rappresentanti dei Monotremi. Hanno il becco e depongono le uova e sono i Mammiferi più primitivi tra quelli oggi viventi.

Vengono considerati fossili viventi anche i Marsupiali  dell'America e dell'Australia, poichè alcuni di essi conservano caratteristiche ancora molto primitive.

Asaki San

 

 

Bibliografia:

 

V. De Zanche, P. Mietto. Il mondo dei fossili. Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1977

L.B. Halstead, G. Caselli. Evoluzione ed ecologia dei dinosauri. Eurobook Londra, 1976; Vallardi Industrie Grafiche per l'edizione in lingua italiana, Lainate (MI) 1976

L. Cambournac, M.C. Lemayeur, B. Alunni, E. Beaumont. Dinosauri e animali scomparsi. Edizioni Laurus, Bergamo.

P. D'Agostino. Dinosauri dalla A alla Z. De Agostini editore, Novara 2010

D. Meldi, S. Boni, L. Cecchi. Dinosauri dalla A alla Z. Origine, evoluzione, estinzione. Rusconi Libri S.p.a. Santarcangelo di Romagna.

M. La Greca, R. Tomaselli. La natura questa sconosciuta. Vol.3. Istituto Grografico De Agostini. Novara 1968

Enciclopedia Universo. Istituto Geografico De Agostini, Novara. 1971.

 

 

Approfondimenti:Era Quaternaria, Antropozoico, Neozoico, animali preistorici, animali, evoluzione, fossili, Asaki San, .

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK