Friedrich


Lo stile di Friedrich L'arte come visione interiore I temi della pittura di Friedrich Abbazia nel querceto Croce in montagna Monaco sulla spiaggia Spiaggia paludosa


torna indietro: Artisti

L'arte come visione interiore

Storia dell'arte  >  Artisti

I quadri di Friedrich possiedono un fascino particolare, colpiscono con molta forza di suggestione anche lo spettatore meno preparato.
L'energia seduttiva di queste visioni dipende soprattutto dalla sua concezione profondamente spirituale e psichica dell'arte.
Lui stesso sostiene che "L'uomo, l'artista non ha altra  risorsa che il proprio io spirituale", e tutto nelle sue opere è rigorosamente orientato sulla poetica del sublime. I soggetti, le composizioni, le forme, i colori, le linee, la spazialità, trasmettono a chi guarda la forza di questo grande desiderio di verità, di infinito.
I suoi dipinti sono stati definiti come "dialoghi con Dio", perchè riescono a farci percepire il sentimento religioso con cui Friedrich vive la sua pittura. La pittura è la via che gli permette (e permette a chi guarda) di contemplare l'assoluto.
L'atteggiamento meditativo e la riflessione sul senso delle cose osservate e filtrate attraverso la propria interiorità, necessitano anche di condizioni di lavoro particolari. Friedrich, per ottenere determinati risultati, fa molta attenzione anche all'ambiente di lavoro. Tutto viene curato e organizzato per favorire la giusta atmosfera adatta al raccoglimento e alla concentrazione.
Friedrich lavorava in uno studio <<completamente spoglio (...) Null'altro che il cavalletto, una sedia e un tavolo, sul quale era appesa, per tutta decorazione, una riga a T (...) perchè Friedrich riteneva che tutti gli oggetti esteriori disturbassero il mondo delle immagini interiori.>> Così racconta il giovane von Kugelgen, figlio di un amico pittore, conformemente a quanto dicono altri frequentatori e amici.
E' molto indicativo ciò che Friedich sottolinea: "il pittore non deve dipingere ciò che vede davanti a sè, ma anche ciò che vede in sè. Se però in sè non vede nulla, tralasci pure di dipingere ciò che vede davanti a sè".

Tali concezioni, particolarmente moderne, della poetica di Friedrich, sono state poi riprese dalla pittura dell'espressionismo astratto americano, un esempio interessante è quello delle opere degli anni '50 di Mark Rothko

A. Cocchi


Bibliografia e sitografia

H. Borch-Supan L'opera completa di Friedrich in : Classici dell'arte Rizzoli n. 84. Milano, 1976
E. di Stefano. Friedrich in: Art Dossier n. 164. Giunti, Firenze, 2001
G. Dorfles, F. Laurocci, A. Vettese. Storia del'arte. L'Ottocento. Vol. 3. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Begamo 2005
E. Demartini, C. Gatti, L. Tonetti, E.P. Villa Vivere l'arte. Dal Neoclassicismo a oggi. Vol. 3 Edizioni Scoolastiche Bruno Mondadori Arte. Bologna, 2008
AAVV La nuova enciclopedia dell'arte Garzanti 1986
www. francescomorante.it

 

Approfondimenti:assoluto, infinito, divino, spirituale artistico, sublime.

Stile:Ottocento, Romanticismo.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


C. D. Friedrich. Donna alla finestra. 1822. Olio su tela. cm. 44X37. Berlino, Nationalgelerie



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK