Gentile da Fabriano


Polittico di Val Romita


torna indietro: Artisti

Gentile da Fabriano

Storia dell'arte  >  Artisti

Gentile da Fabriano nacque a Fabriano nel 1370 circa.
E' uno dei maggiori rappresentanti del Tardogotico   o Gotico Internazionale, pittore di ricca cultura, prevalentemente fiamminga e lombarda. Le sue prime opere, tra le quali il Polittico di Valle Romita, presentano i caratteri tipici della sua pittura: ricchi panneggi, linearità dei contorni, fastosità dei costumi, tutti elementi tipici del gotico intenazionale.
Il primo sicuro dato cronologico risale al 1408 quando il pittore si trovava a Venezia, dove eseguì un affresco in Palazzo Ducale, poi andato perduto.
Dal 1414 al 1419 fu a Brescia, poi probabilmente a Fabriano e a Siena. A Firenze nel 1422 eseguì per la cappella di Palla Strozzi in Santa Trinita la famosa Adorazione dei Magi che ora si trova agli Uffizi. Questo dipinto ci è giunto integro nella sua cornice intagliata e dipinta in oro, i personaggi della scena, che indossano ricchi costumi, sono immersi in una atmosfera fiabesca quasi irreale unita però ad un'attenta descrizione veristica di piante e fiori.
Nel 1425 dipinse, sempre a Firenze, il Polittico Quaratesi oggi smembrato fra Londra, Firenze, Vaticano e Washington; nello stesso anno l’artista fu a Siena, poi a Orvieto dove eseguì gli affreschi nel Duomo . Nel 1427 si trova a Roma, dove iniziò nella Basilica di S. Giovanni in Laterano un ciclo di affreschi, che poi furono distrutti con il rifacimento secentesco della chiesa.
Morì a Roma nel 1427.

 

Approfondimenti:Gentile da Fabriano, Tardogotico, duomo.

Stile:Gotico.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Gentile da Fabriano. Polittico di Valle Romita. 1400 ca. Part. dell'incoronazione della Vergine Insieme cm. 280 x 250, Pinacoteca di Brera, Milano.

swimme

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK