Gotico


I caratteri dello stile gotico Il Gotico in Italia L'architettura sacra Basilica di Santa Maria Novella a Firenze Duomo di Orvieto La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze Architettura gotica civile Palazzi comunali Palazzo della Signoria a Firenze Palazzo Pubblico di Siena Urbanistica gotica Piazza del Campo a Siena La promozione culturale e artistica di Federico II Castel del Monte ad Andria La pittura del '200 La pittura del '200 in Toscana Le croci dipinte del '200


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Palazzi comunali

Storia dell'arte  >  Stili

I palazzi comunali sono costruzioni tipiche dell'Italia del XIII e XIV secolo, sono simbolo dell'indipendenza, dell'ambizione e del potere politico delle città nel periodo dalla nascita dei comuni al formarsi delle signorie.
Possiedono alcune caratteristiche comuni e altre caratteristiche diverse, che, come anche nell'edilizia sacra dello stile gotico, variano da zona a zona.

Come caratteri comuni, solitamente si affacciano su una piazza, al centro della città, hanno forme regolari, si aprono verso l'esterno con bifore e trifore ai piani superiori. Spesso presentano balconi e ampie scalinate che ingentiliscono l'aspetto di fortezze militari, tipico delle costruzioni più antiche. All'interno, il primo piano è normalmente occupato da una grande sala, adibita alle riunioni del governo cittadino, che si presta alle decorazioni ad affresco.
Affianca il palazzo la torre civica con campane, per convocare il popolo in assemblea, su cui, nel Trecento, verranno montati i primi orologi.
Il ricordo dell'antica funzione militare sopravvive nelle merlature, nei ballatoi e nelle torri di guardia.

Nell'Italia settentrionale i palazzi comunali sono generalmente dotati di un ampio portico aperto al pian terreno per ospitare le pubbliche assemblee (quelle aperte alla partecipazione del popolo), e i mercati (i banchi venivano ospitati al riparo del portico).

I palazzi comunali dell'Italia centrale hanno una struttura più compatta, spesso scompare il loggiato aperto al piano terra, e assumono un aspetto imponente e fortificato, in quanto residenza dei magistrati e sede del potere politico e giuridico.

A. Cocchi


Bibliografia e sitografia

AA.VV. Lezioni di arte vol. I Electa -Bruno Mondadori, Milano 1999
L. Grodecki Architettura gotica Electa,
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerario nell'arte Zanichelli vol. 2
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte Fabbri, vol. 2
E. Guidoni, Roma e l'urbanistica del Trecento in Storia dell'arte italiana Einaudi vol. 5, Dal Medioevo al Quattrocento
B. Zevi Romanico Gotico in Controstoria dell'architettura in Italia


 

 

Approfondimenti:palazzo, torre.

Stile:Gotico.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Cividale del Friuli. Piazza del Duomo e Palazzo del Municipio (foto: AC)



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK