M. Calesini, M. Chefa. Il lupo e la luna



torna indietro: Libri d'arte e sull'arte

M. Calesini, M. Chefa. Il lupo e la luna

Arti applicate  >  Libri d'arte e sull'arte

[...]
In una notte di profondo inverno,
la luna si fa abbagliare
dalla luce azzurro mare del suo corteggiatore,
quella luce le illumina la vita
le fa trascorrere le notti di neve
calda e fresca con aurea mistica.
Luna grande come il sole dei tropici
in una calda giornata di agosto, sincera,
scalda i nostri cuori, ci rende felici,
ci fa sorridere e piangere d'amore,
vivere e lasciarsi penetrare
da questo splendido sole nottetempo,
il flusso del lupo scorre intenso, lento.
[...]
(da M. Calesini, M. Chefa Il Lupo e la luna)

 


Da sempre la luna è l'oggetto incompreso e evanescente dell'ammirazione di poeti e pittori, simbolo della misteriosa aspirazione a trovare una verità segreta, che scenda senza mediazioni al cuore, e che saltando le certezze prosaiche della vita quotidiana apra quello che Friedrich, il grande pittore romantico, chiamava “l'occhio dello spirito”. Per vie misteriose, dunque, il suo chiarore pallido esprime una verità che pare sfuggire alla luce razionale del giorno ed è la verità dei significati simbolici sepolti nel nostro inconscio.
Presso le antiche civiltà la luna era sovente una dea, creatura umbratile di genere
femminile, depositaria di segreti iniziatici, che guidava alla vita e al suo mistero.
In questa fiaba delicata, che in realtà forse tanto fiaba non è, perché non vi accade quasi nulla di concreto, si narra di un lupo che vaga fra le strade innevate di un paese e di una luna che appare e scompare, di una luna amata e attesa dal lupo, entrambi simbolo dell'elemento maschile e di quello femminile, del loro rincorrersi, desiderarsi e possedersi. È questo il senso delle parole del nonno rivolte al nipote per farlo addormentare: “Figlio mio, svegliati! Volano in cielo la luna e il lupo nero! Sono entrambi avvolti nel miele. Questa è la mia storia, caro figliolo!”, da cui si intende che il racconto altro non è che una metafora delle gioie dell'amore, evocate con garbo dalle parole di Mauro Chefa, e che le illustrazioni di Mara Calesini valorizzano nella semplicità del bianco e del nero. Il gusto grafico oscilla fra il sincero tratteggio di figure naïf, dal sapore prossimo alle illustrazioni popolari, dove le campiture appaiono parzialmente
riempite da fini tratteggi, concrete come il mondo paesano qui rievocato, e stilizzazioni ardite, tendenti alla franchezza bidimensionale del collage. Nel contrasto degli stili illustrativi compresenti, a volte aspro, di suggestioni realistiche e silhouette dal valore archetipico, si esprimono le stesse dissonanze del testo scritto, rendendone così efficacemente lo spirito, chiaroscurale e dissonante come la luce stessa dell'amore, il cui fascino fisico e spirituale è espresso con energia metaforica.

Andrea Guaraldo

 


Scritto da Mauro Chefa e illustrato da Mara Calesini, con immagini realizzate con tecniche miste
Adatto a piccoli e grandi.
Una storia d’amore dove due esseri distanti e completamente differenti, intrappolati nella loro timidezza e nei loro timori, riescono a trovarsi e a fondersi nell’Amore.

28 pagine in bianco e nero.
 
Per informazioni, inviare una mail a: info@geometriefluide.com
mara.calesini@alice.it

 

Approfondimenti:Mara Calesini, illustrazione, disegno, tecnica mista, libro, luna, lupo, .

Stile:Arte Contemporanea.

Per saperne di più sulla città di: Pian di Meleto

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Mara Calesini. "A mezzanotte, si accascia ai piedi della montagna aspettando il suo dolce amore...". Dett. 2010 Tecnica mista, cm. 24x33. Collezione privata. Copyright M. Calesini


Mara Calesini. "Tutte le notti, al suo passaggio, un cieco si affaccia alla finestra". 2010 Tecnica mista, cm. 24x33. Collezione privata. Copyright M. Calesini


IMara Calesini."In una notte di profondo inverno, la luna si fa abbagliare...". 2010 Tecnica mista, cm. 24x33. Collezione privata. Copyright M. Calesini



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK