Morbelli


In risaia Goethe morente S'avanza Il Natale dei rimasti


torna indietro: Artisti

S'avanza

Storia dell'arte  >  Artisti

Quello della solitudine è uno dei temi maggiormente affrontati da Angelo Morbelli. In S'avanza, del 1894, l'artista sceglie un formato quadrato in cui iscrive un cerchio. L'immagine, contenuta nel tondo, crea un effetto di visione come guardassimo attraverso una finestra circolare.
Al centro di un terrazzo aperto verso la campagna, si scorge la figura di una donna adagiata su una sedia a sdraio. Dai particolari che si intravedono, come il ciuffo di capelli, il braccio abbandonato sul bracciolo, le vesti un po' scomposte e l'atteggiamento rilassato, sembra che la ragazza si sia addormentata sulla sedia. A terra, il libro con le pagine aperte e le rose sparpagliate intorno sono altri dettagli di questo momento di relax.
Intorno Morbelli apre la scena su uno spazio immenso, che le linee orizzontali e leggermente oblique sembrano dilatare oltre i limiti del quadro. Lo sguardo si perde sulla pianura coltivata e verso le prime colline all'orizzonte, immerse in una foschia azzurra.
Nel cielo una nube bianca, illuminata dal sole, sembra ripetere la sagoma della donna, come se fosse proiettata in una dimensione più elevata e divina o volesse rappresenatarne l'anima.
La scelta del cerchio è uno dei più antichi simboli universali, e allude alla totalità, ricollegandosi alla veduta del paesaggio. Ma può anche essere associato al tema della vita, dove l'esistenza è intesa come un cerchio chiuso, e dove l'uomo si trova di fronte allo spazio infinito della natura. Lo stesso oblio  del sonno, in cui sembra immersa la figura della donna, può ricollegarsi al tema della morte, a cui sembra allludere anche la nuvola.
Il senso di abbandono e solitudine è reso anche dalla gamma delicata e tenue dei colori, che sembrano come attutiti, offuscati, quasi un rinvio alla dimensione sospesa del sonno.
Predomina la tonalità del celeste chiarissimo del cielo, a cui si avvicinano, senza contrapporsi, l'azzurro, il verde e il grigio, resi da pennellate finissime e abilmente dosate, nella tecnica divisionista.

E. D'Altri



Bibliografia

Caramel, Anzani e Marelli. Catalogo della mostra tenuta alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma dal 25 giugno al 29 agosto 1982, editore De Feo, di Majo e Piantoni.
G. Cricco, F. P. Di teodoro. Itinerario nell'arte (versione gialla) Dal Barocco al postimpressionismo. Zanichelli editore 2006

 

Approfondimenti:Morbelli.

Stile:Ottocento.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Angelo Morbelli. S'avanza. 1894. Olio su tela. 85,5x85 cm. Verona, Civica Galleria d'arte moderna



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK