Pisano Nino



torna indietro: Artisti

Pisano Nino

Storia dell'arte  >  Artisti

Nino Pisano nasce a Pisa agli inizi del secolo XIV e muore nel 1368 circa. Figlio dello scultore e architetto Andrea da Pontedera, detto Andrea Pisano, compie con ogni probabilità la sua formazione e prima attività presso il padre. Esordisce con la carica di capomastro al Duomo di Orvieto, portando avanti i lavori del cantiere di Andrea. In seguito lavora soprattutto come scultore.
Sebbene la datazione delle sue opere rappresenti un problema ancora aperto, sono documentate alcune opere, come la Madonna col Bambino in Santa Maria Novella a Firenze, la Madonna tra angeli e santi sulla Tomba Cornaro  nella chiesa dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia, il Busto di Vecovo nel Duomo di Oristano e il Sepolcro Scarlatti nel Camposanto di Pisa.
A Pisa aveva già collaborato con il padre nel Sepolcro Saltarelli, nella chiesa di Santa Caterina, e nella stessa chiesa realizza una Madonna (molto simile alla famosissima Madonna del latte del Museo Nazionale di San Matteo di Pisa) e probabilmente anche il gruppo dell' Annunciazione, a lui attribuito dal Vasari.
Sempre a Pisa viene attribuita a Nino anche la Madonna tra i santi Pietro e Giovanni Battista, nella chiesa di Santa Maria dello Spirito.

A. Cocchi


Bibliografia

F. Negri Arnoldi. Storia dell'Arte. Vol. 1. Gruppo editoriale Fabbri, Milano 1986
La Nuova Enciclopedia dell’arte Garzanti, Firenze 1986

 

Approfondimenti:Nino Pisano, Andrea Pisano, scultura.

Stile:Gotico.

Per saperne di più sulla città di: Pisa

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Nino Pisano. Euclide. Formella dal campanile di Giotto. Marmo. Museo dell'Opera del Duomo. Firenze


Nino Pisano. Madonna con Bambino. Marmo. Santa Maria Novella. Firenze.

swimme

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK