Pesci, Crostacei e Molluschi dell'Adriatico


Acciuga Aguglia Anguilla Astice Boga Calamaro Canestrello Cannello Canocchia Cappasanta Cefalo Cozza Garagolo Gattuccio Grancevola Granchio di sabbia Lanzardo Latterino Lumachina di mare Mazzancolla Mazzola Merlano Mormora Nasello Orata Ostrica Paganello Palombo Papalina Passera di mare Pesce San Pietro Rana pescatrice Razza Rombo Sarago Sardina Scampo Scorfano Seppia Sgombro Sogliola Spigola Suro Tonno Triglia di fango Vongola comune


torna indietro: La rubrica degli animali

Acciuga

Colpo d'occhio  >  La rubrica degli animali


Ugo Bertotti. Acciuga. 1992. Illustrazione jpg
tratta da disegno ad acquarello e matite colorate.
 
  »»»»»»»»»•««««««««««
 
 

Il nome scientifico dell'Acciuga, secondo la nomenclatura di Linneo,  è Engraulis encrasicholus, è un pesce teleosteo appartenente all'ordine dei Clupeiformi. Vive soprattutto nel Mediterraneo e nell'Adriatico, nel Mar Nero, lungo le coste europee e nord-africane dell'Atlantico

E' un pesce che può misurare dai dieci ai venti centimetri, per il corpo affusolato somiglia alla sardina, ma rispetto ad essa ha una forma ancora più slanciata. Il muso è di forma conica e sporge in avanti rispetto alla mascella che presenta la bocca nella parte inferiore. Ha occhi e bocca grandi.
Le sottili squame che la rivestono presentano un colore azzurrognolo sul dorso e argentato sui fianchi e sul ventre, mentre la testa è dorata. A circa metà del corpo si trova la pinna dorsale, a triangolo equilatero, le pinne pettorali, sottili e allungate si trovano sotto la pancia,  quella caudale è di forma triangolare con il lato esterno concavo. Le pinne e la coda hanno un colore grigio chiaro.
colori dell'acciuga permettono al pesce di mimetizzarsi molto bene nell'ambiente marino, poichè vista dall'alto, il colore azzurro del dorso tende a confondersi con la profondità marina, mentre vista sda sotto, il colore più chiaro del ventre si confonde con la luce della superficie del mare.

L'acciuga vive in branchi  che si muovono lentamente e senza sosta, composti da numerosi esemplari;  è infatti una specie dai costumi gregari e pelagici. Durante l'autunno scende oltre i cento metri e trascorre tutto l'inverno nelle profondità marine. A primavera grandi sciami di acciughe risalgono vero la superficie e si avvicinano alla costa per prepararsi alla riproduzione. L'acciuga si riproduce durante l'estate e riesce a deporre fino a quarantamila uova che si schiudono dopo due o tre giorni. I  pesciolini dell'acciuga d'estate raggiungono fino a otto centimetri e con l'avvicinarsi dell'autunno tutti insieme, adulti e piccoli, tornano in profondità, più lontani dalle coste. E' stato accertato che le acciughe, oltre agli spostamenti stagionali in verticale, compiono anche migrazioni di centinaia di miglia.

Secondo gli studiosi le acciughe si nutrono di zooplancton e possono vivere in media 3 o 4 anni.

Asaki San

  »»»»»»»»»•««««««««««

L'illustrazione in alto può essere scaricata gratuitamente e stampata.  L'immagine è in formato jpeg, se stampata può essere contenuta nelle dimensioni di un foglio A4 con la definizione di 72 dpi.
Se vuoi copiare questa immagine jpeg in un testo word, clicca col tasto destro del mouse sull'immagine, scegli "copia", entra con il cursore nel testo, clicca con il destro, scegli "incolla", e vedrai l'immagine inserita.

Se vuoi riutilizzarla in seguito puoi salvare l'immagine sul tuo computer. Basta cliccare con il tasto destro, scegliere "salva immagine col nome...", 
assegnare un nome e l'immagine è pronta.

Per stamparla direttamente, puoi cliccare sull'immagine col tasto destro e scegliere "stampa immagine".

Ricordati che questa immagine è coperta da copyright, pertanto la scritta del copyright non può essere eliminata o cancellata. Puoi utilizzare l'immagine per uso personale. Non puoi modificare, tagliare o utilizzare questa immagine per scopo di lucro. 
Se pubblichi l'immagine su web o altro cita l'autore e questo sito. Rispetta i diritti d'autore.

 

  »»»»»»»»»•««««««««««

 

Bibliografia

O. Cattani. Pesci. in : AA.VV. Adriatico. Le stagioni del nostro mare. Amministrazione Provinciale diForlì-Cesena. Edizione Stampa MDM Forlì 1992
Enciclopedia Universo. Istituto Geografico De Agostini Novara, 1971
AA.VV. Nel meraviglioso regno degli animali. Armando Curcio Editore, Roma 1972

 

Approfondimenti:acciuga, pesci, Adriatico, mare, pesca, Asaki San, immagine da colorare, .

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 

disegni da colorare

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK