Picasso


Picasso: vita e produzione artistica La formazione di Picasso Ragazzina a piedi nudi Autoritratto a 15 anni Prima Comunione Scienza e Carità la fase sperimentale dal 1897 al 1899 Lola La fase espressionista Il periodo blu Il periodo rosa Il soggiorno a Gòsol Ritratto di Gertrude Stein Verso il cubismo Les demoiselles d'Avignon Autoritratto di Praga, 1907


torna indietro: Artisti

Picasso: vita e produzione artistica

Storia dell'arte.  >  Artisti

Pablo Picasso nasce a Malaga, in Andalusìa, il 25 ottobre del 1881. Viene educato all'arte fin da piccolissimo: il padre, pittore e professore di pittura all'Accademia incoraggia il talento del figlio. Dal 1892 al 1900 prosegue i suoi studi alla scuola di Belle Arti di La Coruña e all'Accademia di Barcellona.
A partire dal 1896 circa, produce i suoi primi quadri, sono composizioni di carattere religioso e ritratti, con uno stile tradizionale e realistico.
Verso il 1999 Picasso entra in una fase sperimentale, stimolato sia dal Modernismo, ben rappresentato a Barcellona da Gaudì, sia dal Postimpressionismo francese.
Tra il 1900 e il 1901 Picasso compie continui viaggi a Parigi e produce opere che si spingono ad un'espressività sempre più decisa.
L'importante influenza degli Impressionisti e di Toulouse-Lautrec, la frequentazione degli ambienti parigini, lo portano alla fase del Periodo blu, che si compie tra il 1901 e il 1904. Si tratta di opere suggestive e venate di tristezza, caratterizzate da uno stile sintetico e soggetti patetici, teatri dell'emarginazione sociale e del male di vivere.
Tra il 1904 e il 1906 si apre la più serena fase del Periodo rosa. I colori si fanno più luminosi e caldi nelle tinte rosa , ocra e pastello. Tema principale è quello del circo e dei suoi magici protagonisti: arlecchini, ballerine, acrobati.
Tra il 1907 e il 1908, dopo il soggiorno a Gòsol, Picasso conosce Matisse, e scopre l'arte africana. Attraversa un nuovo periodo di crisi personale che lo porta a compiere la difficile trasformazione stilistica che lo porterà al Cubismo. Nasce il capolavoro delle Demoiselle d'Avignon.
Picasso approfondisce la sua conoscenza dell'arte africana e conosce Braque, con lui sviluppa la fondamentale concezione delle visioni multiple e simultanee su cui si fonda il Cubismo. La prima fase è quella del cosiddetto Cubismo "primitivo", "macro" o "protocubismo", caratterizzato da forme grandi ampie, volumi potenti e colori "concreti" come l'ocra il bruno, il verde e il grigio. Segue il Cubismo "analitico", in cui introduce il formato ovale, e una frantumazione più minuta della visione. Dal 1911 al '17 Picasso e Braque giungono al Cubismo sintetico, in cui ricompare il colore e viene introdotta la tecnica del collage.
Tra il 1917 e il '24 Picasso si apre a una nuova svolta stilistica: è il Periodo classico, introduce temi classici, immagini sintetiche, forme solide e composizioni molto equilibrate. Lavora anche per il teatro, come costumista e scenografo.
Dal 1925 al 1937 la produzione matura di Picasso viene denominata "l'età dei mostri" e accompagna il suo impegno politico e sociale. Picasso si accosta al surrealismo e nascono capolavori come La danza e Guernica.
Dal 1937 alla sua morte Picasso conosce un'attività creativa particolarmente intensa. Si dedica anche alla grafica, alla ceramica, alla scultura, realizza i cosiddetti D'après, opere in cui cita capolavori del passato, e l'ultima serie dedicata al rapporto tra il pittore e la modella.

Muore a parigi il 25 ottobre 1973, a 91 anni.

A. Cocchi


 

Bibliografia

Gertrude Stein, Picasso. Adelphi 1973
E. Bernini R. Rota, Eikon. Guida alla storia dell'arte. vol. 3 Laterza, Roma-Bari 1999
E. Bernini R. Rota A regola d'arte. vol 5 Il Novecento. Laterza, Roma-Bari 2001
G. Dorfles, A. Vettese Il Novecento. Protagonisti e movimenti. Atlas, Milano 2006
F. Galluzzi Pablo Picasso Giunti, Firenze 2002
G.G. Lemaire, Picasso Dossier Art n.19 Giunti, Firenze 1987
Classici Rizzoli, 22,
G. Cricco, F. P. Di Teodoro, Itinerario nell'arte vol 3 Zanichelli ed. seconda edizione,

 

 

Approfondimenti:Picasso, artisti del '900.

Stile:Novecento.

Per saperne di più sulla città di: Malaga

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK