Pissarro


Lo stile di Pissarro Accesso al villaggio di Voisins Frutteto con alberi in fiore Pont Royal e Pavillon de Flore Orto a Eragny


torna indietro: Artisti

Orto a Eragny

Storia dell'arte  >  Artisti

Realizzato nel 1897 da Pissarro, e conservato in una collezione privata negli Stati Uniti d'America, il dipinto rappresenta un orto assai fiorente e rigoglioso, ad Eragny.
In primo piano si estende un terreno riservato a varie coltivazioni, delimitato sul suo lato più lungo da una siepe ricca di piante e fiori colorati, fra i quali emergono anche alcuni alberi.
Sullo sfondo si nota un tipico casolare di campagna, circondato a sua volta da una rigogliosa vegetazione.
Il quadro può essere diviso orizzontalmente in tre sezioni, ciascuna delle quali occupa lo stesso, equilibrato spazio rispetto al tutto: la prima corrisponde all'orto, la seconda al casolare, l'ultima al cielo piuttosto grigio ed opaco.
L'insieme risulta armonioso, sostenuto dalla geometria della composizione, ma anche basato sul contrasto cromatico fra i complementari, quali il rosso e il verde, il giallo e il viola, che producono un notevole effetto di luminosità. Gli squillanti colori della parte bassa del quadro sono messi in risalto dal grigio chiarissimo e più neutro del cielo.
La composizione si basa su linee orizzontali, verticali e anche oblique, come si nota nell'orto in primo piano.
Le forme sono semplici, lineari ed essenziali. I contorni delle figure, come è tipico della pittura impressionista, non sono definiti e nel dipinto, in generale, prevalgono macchie di colori assai vivaci e luminosi, realizzate con grande rapidità. I colori sono appunto caldi, cangianti, vari e accostati con sapiente percezione di armonia cromatica, fra i quali emerge in particolare il verde, presente in tante tonalità diverse.
La rappresentazione del casolare in secondo piano, si inserisce per sottolineare il senso di profondità prospettica, secondo uno sviluppo di spazio tridimensionale.
La luce è piena e brillante; crea anche, soprattutto tra il fogliame delle piante e degli alberi, delle ombre colorate che abbracciano le forme, contribuendo così ad una resa ancora più armonica ed equilibrata dell'insieme.

M.Pirazzini


Bibliografia:

Cricco Di Teodoro, "Itinerario nell'arte, dal Barocco all'Impressionismo", vol 4, Zanichelli editore, 2007.
John Rewald, Corot, Monografia. I grandi pittori, Garzanti editore, 1983.

 

Approfondimenti:Pissarro, campagna, natura, paesaggio.

Stile:Impressionismo.

Per saperne di più sulla città di: U.S.A.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Camille Pissarro, "Orto a Eragny", 1897, olio su tela, cm 60 x 73, USA, collezione privata.



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK