Arte della Preistoria


Storia e Preistoria Arte e necessità espressiva I luoghi dell'arte preistorica La datazione dei reperti Periodizzazione della preistoria Preistoria in Romagna Le grotte preistoriche


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Le grotte preistoriche

Storia dell'arte  >  Stili

Le grotte della preistoria si possono considerare come i più antichi luoghi d'arte.
Le prime tracce comunitativo-espressive vanno rintracciate in un lento e continuo processo di modificazione ambientale che avviene nel Paleolitico tra il 650.000 e il 170.000 per opera delle prime piccole comunità umane, insediate in caverne, grotte e rifugi rupestri.
Abitare in una grotta, e trascorrerci gli inverni rigidissimi dei periodi glaciali, non vuol dire solo proteggersi da una natura piena di insidie, pericolosa. Vuol dire anche fare delle modifiche, adattare l'involucro naturale della grotta all'esistenza umana.
Questi interni bui, molto protettivi, informi, sono stati scheggiati, dipinti, incisi, riempiti di cose portate da fuori, ''addomesticati'' dalla presenza umana.
Le grotte abitate dagli uomini hanno perso la loro naturalità, sono state artificializzate dagli interventi umani, rappresentano una ''pre-architettura''.
Le grotte paleolitiche sono luoghi speciali, perchè sono luoghi ''segnati'' dalle prime presenze dell'uomo, testimoniano le prime manifestazioni d'arte e di cultura che sono arrivate fino a noi.
Sono l'archetipo dell'architettura, cioè l'inizio, l'origine. Hanno un grandissimo valore storico e scientifico e spesso anche artistico.

Hanno anche un valore economico, perchè molte di queste grotte sono importanti mete turistiche.
Le più numerose si trovano in Europa, soprattutto nella regione franco-cantabrica.
In Spagna sono famosissime le grotte di El Castillo e di Altamira, in Francia, quelle di Lascaux.

Anche in Italia esistono numerose grotte preistoriche, con caratteristiche diverse e appartenenti a diversi periodi, collocate in tutta la penisola.
Nel nord le troviamo:
 - nelle alpi carsiche dell'area di Trieste;
 - in Liguria nei Balzi Rossi (tra fine Paleolitico e Mesolitico)
Nel centro:
 - nel Lazio attorno al Monte Circeo
 - e sulla costa tirrenica in provincia di Latina
Nel sud:
 - In Abruzzo nel Fucino, vicino ad Avezzano
 - in Campania, vicino a Salerno,
 - in Basilicata nella zona di Matera
 - in Puglia nel Gargano
Nalle isole:
 - in Sicilia sono state scoperte diverse: a Palermo, Siracusa e nelle Egadi
 - altre sono in Sardegna.

A. Cocchi


Bibliografia

G.Cricco, F.P.Di Teodoro Itinerario nell'arte Vol. I Zanichelli, Bologna 1996
R. Bossaglia Storia dell'arte Vol. I, Principato editore, Milano, 2003
P. Graziosi L'arte preistorica in Italia, Sansoni editore, Firenze 1973
B. Zevi Controstoria dell'architettura in Italia. Paesaggi e città.Tascabili Newton, Roma 1995
Enciclopedia Universo Istituto Geografico De Agostini, Novara 1975 vol IX voce: Preistoria
S. Bersi, P. Bersi, C. Ricci Educazione artistica Zanichelli editore, Bologna 1992
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte Gruppo editoriale Fabbri, vol. I
F. Negri Arnoldi Guida alla Storia dell'arte Sansoni editore, Milano 2004 vol. I
R. Gianadda Alle origini dell'arte. Preistoria e storia. in: AAVV. la Storia dell'Arte. Vol 1 Le prime civiltà. Mondadori Electa. Gruppo editoriale l'Espresso, Milano 2006
G. Dorfles, M. Ragazzi, C. Maggioni, M: G: Recanati. Storia dell'arte. Dalle origini al Trecento. Vol I. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Bergamo 2007
AA.VV. Le più antiche tracce dell'uomo nel territorio  forlivese e faentino.Comune di Forlì 1987

 

Approfondimenti:preistoria, grotta, pittura.

Stile:Arte della Preistoria.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK