Arte della Preistoria


Storia e Preistoria Arte e necessità espressiva I luoghi dell'arte preistorica La datazione dei reperti Periodizzazione della preistoria Preistoria in Romagna Le grotte preistoriche


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Arte e necessità espressiva

Storia dell'arte  >  Stili

I soggetti e le forme di rappresentazione delle prime opere d'arte richiamano i momenti e gli aspetti essenziali della difficile esistenza dell'uomo dell'età della pietra.
Nell'arte della preistoria i generi rappresentativi più diffusi sono sostanzialmente due. Da una parte la donna, che generando figli dà forza e ricchezza al nucleo familiare; dall'altra gli animali, fondamentale mezzo di sostentamento e di sopravvivenza, e fonte di preoccupazione per quella società primitiva.
Di fronte a queste antiche e singolari testimonianze, ci si può chiedere come mai uomini, costretti dalle stringenti necessità di una vita tanto dura (Era glaciale), abbiano potuto dedicare il loro tempo e le loro energie a un'attività, quella artistica, apparentemente priva di uno scopo pratico. Se fin dalla sua comparsa l'uomo è in grado di produrre oggetti con valore estetico, realizzandoli con cura e con risultati spesso sorprendenti, esiste alla base, una necessità, un'urgenza espressiva, che l'uomo ha sempre avuto, e che ritiene essenziale. Lo scopo di un'attività di tipo artistico è quindi principalmente quello di creare qualcosa di "bello". Il "bello" desta sempre ammirazione, e negli oggetti di qualità più alta arriva anche a caricarsi di un senso di mistero o di spiritualità, che ha sempre un riscontro emozionale su chi ne fruisce, ma doveva  avere una forte incidenza psicologica anche su quelle antichissime popolazioni.
Ed è forse per questo che per le opere d'arte preistorica si parla di funzioni magiche, propiziatorie, o sacre.
Alcune risposte a questi dubbi, sono fornite dallo studio di popolazioni, per esempio dell'Africa, dell'Oceania che fino a poco tempo fa hanno mantenuto stili di vita simili a quelli preistorici, e le cui manifestazioni artistiche mostrano parecchie somiglianze nelle forme rappresentative con quelle della preistoria.

A. Cocchi


Bibliografia

G.Cricco, F.P.Di Teodoro Itinerario nell'arte Vol. I Zanichelli, Bologna 1996
R. Boscaglia Storia dell'arte Vol. I, Principato editore, Milano, 2003
P. Graziosi L'arte preistorica in Italia, Sansoni editore, Firenze 1973
B. Zevi Controstoria dell'architettura in Italia. Paesaggi e città.Tascabili Newton, Roma 1995
Enciclopedia Universo Istituto Geografico De Agostini, Novara 1975 vol IX voce: Preistoria
S. Bersi, P. Bersi, C. Ricci Educazione artistica Zanichelli editore, Bologna 1992
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte Gruppo editoriale Fabbri, vol. I
F. Negri Arnoldi Guida alla Storia dell'arte Sansoni editore, Milano 2004 vol. I
R. Gianadda Alle origini dell'arte. Preistoria e storia. in: AAVV. la Storia dell'Arte. Vol 1 Le prime civiltà. Mondadori Electa. Gruppo editoriale l'Espresso, Milano 2006
AA.VV. Le più antiche tracce dell'uomo nel territorio  forlivese e faentino.Comune di Forlì 1987

 

Approfondimenti:preistoria, pittura, scultura, donna, animali, archeologia, Paleolitico, Mesolitico, Neolitico.

Stile:Arte della Preistoria, Paleolitico, Neolitico, Mesolitico.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Giraffa. Pittura rupestre. Acacus, Libia


Mano. Impronta in negativo. Pech Merle Lot, Francia

swimme

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK