Rinascimento


Il mecenatismo nel Rinascimento Il Pieno Rinascimento La cittą nel Rinascimento La pittura fiamminga nel Rinascimento L'urbanistica a Ferrara nel Rinascimento Napoli e la pittura fiamminga La prospettiva rinascimentale


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

La cittą nel Rinascimento

Storia dell'arte  >  Stili

L’ideale della città a misura d'uomo, basata su criteri razionali e geometrici è uno dei temi centrali del Rinascimento si è formato attraverso gli studi prospettici e urbanistici riportati dai trattatisti quattrocenteschi, soprattutto Leon Battista Alberti.

 


Anonimo fiorentino, Citta ideale. (1480-1490 circa), Urbino, Galleria Nazionale delle Marche.
 


Le diverse realizzazioni urbanistiche rinascimentali, come ad esempio Pienza, Ferrara, Mantova, Urbino, pur rispecchiando la nuova cultura, divergono dai principi teorici, perché hanno dovuto adattarsi ad un tesstuto urbano preesistente o piegarsi a precise esigenze sia di carattere pratico che di tipo rappresentativo e politico. Ogni città nel Rinascimento era sede e immagine di una signoria e di un potere accentrato, sottoposto alla figura di un signore che è anche committente e mecenate che spesso stabilisce la di definizione e il nuovo assetto della città.

 


Bernardo Rossellino. Pienza. Piazza Pio II con il Duomo e Palazzo Piccolomini.

 

Esemplari sono il caso dell’Addizione Hercules Ferrara, voluta da Ercole I d’Este o la creazione del Palazzo ducale di Urbino con l’integrazione tra palazzo e città voluta da Federico da Montefeltro.
Nel primo caso si trattava di allargare il centro di Ferrara e rinforzare il sistema difensivo delle mura di cinta, garantendo anche rapidi spostamenti tra le sedi estensi del palazzo e del castello per mezzo di nuovi assi visti rettilinei.

 


Ferrara. Palazzo dei diamanti e quadrivio dell'Addizione erculea.

 


Ad Urbino invece la ricostruzione e ampliamento del palazzo doveva da un lato diventare una residenza signorile rinascimentale e dall’altro essere un organismo di controllo del territorio con accessi e vie di fuga funzionali ed efficienti.

 

A. Cocchi

 

Approfondimenti:cittą, urbanistica, architettura, Medici, Estensi, Montefeltro, Alessandra Cocchi, .

Stile:Quattrocento, Cinquecento, Rinascimento.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK