Arte sumerica


Civiltà sumerica: periodizzazione Le antiche città sumeriche L'uso del mattone La Ziggurat di Ur Periodo protostorico Scultura protostorica Busto di fedele da Uruk Testa femminile da Uruk Architettura protostorica Periodo protodinastico e accadico Scultura protodinastica La scultura del periodo accadico L'architettura protodinastica Periodo neosumerico L'architettura neosumerica


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Architettura protostorica

Storia dell'arte  >  Stili

Complessi monumentali di Uruk

Nell'antica città di Uruk sono stati rinvenuti grandiosi complessi monumentali che costituiscono i quartieri sacri dedicati alle divinità sumeriche, come quello della dea Inanna e del dio Anu.
Si tratta di numerosi edifici realizzati tra la fine del IV e l'inizio del III millennio a. C. che costiuiscono un punto di riferimento e modello per le costruzioni successive della tradizione architettonica della Mesopotamia.
Sono stati riportati alla luce templi di dimensioni e tipologie diversificate, e altri edifici sacri, oltre a  palazzi, cortili e un originale edificio, la cosiddetta sala dei Pilastri, interpretato come osservatorio astronomico o calendario solare, per i giochi di ombre proiettate dal sole negli equinozi e nei soltizi.

Tra i più grandiosi edifici sacri di questo complesso è da ricordare il Tempio Bianco di Uruk, dedicato al dio del cielo Anu. Sorge su una piattaforma artificiale alta circa 15 metri  ed è dotato di lunga scalinata di accesso. L'edificio è costruito in calcare bianco intonacato a calce all'esterno e misura 30 X 77 metri. Lo spazio interno è articolato in una navata centrale e contrafforti con nicchie.
Accanto al Tempio Bianco sorge il Tempio di Inanna, madre degli dei, molto elevato dal livello del terreno e con una struttura  di tempio-torre dalla quale deriverà la ziggurat.
L'edificio ha un cortile e un portico con colonne e semicolonne rivestite con mosaici a motivi geometrici. I mosaici sono realizzati con coni di terracotta con la base colorata e inseriti nel muro come chiodi in file ordinate e la base colorata a vista. Qusto edificio aveva probabilmente anche funzioni direzionali per la città.

 

A. Cocchi

Bibliografia e sitografia


AA.VV.La nuova enciclopedia dell'arte Garzanti. 1986
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerari nell'arte. Vol.I
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti vol.I
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol I
S. Pernigotti Gli artisti nell'antico Egitto Dossier in Archeo. Attualità del passato. anno XVII n.1 (191) gennaio 2001
E. Ascalone I sumeri. Quando la regalità scese dal cielo in AA.VV. La Storia dell'Arte. Le prime civiltà Vol. I Electa 2006
AA.VV. Egitto. Archeologia e storia. Vol. I, Folio Editrice

 

Approfondimenti:Civiltà sumerica, tempio, torre, palazzo.

Stile:Civiltà del Medio Oriente, Arte sumerica.

Per saperne di più sulla città di: Uruk (Warka)

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK