Topo



torna indietro: Le barche del Museo della Marineria

Topo

Museo della Marineria  >  Le barche del Museo della Marineria

Il Topo è una delle barche tradizionali della zona di Venezia e molto diffusi nell'alto Adriatico.
Anche in Romagna e nel porto di Cesenatico erano presenti numerosi topi che provenivano da Chioggia e da Goro.

Tra le imbarcazioni da pesca il topo rappresenta anche uno dei tipi più antichi, rimasto invariato per caratteristiche e proporzioni, le lunghezze potevano essere comprese tra i sei e i dieci metri. L'armatura presentava un albero e una sola vela al terzo.
Riconoscibile per la caratteristica prua dalla forma slanciata, il topo era un tipo di barca molto agile, di facile costruzione. Presentava un fondo molto lunato e ben raccordato alla prua e alla poppa, lo scafo avenva una forma adatta alla voga. La lunatura del fondo permetteva di liberare con più facilità l'imbarcazione nel caso si fosse arenata.
Nonostante le piccole dimensioni gli spazi sulla barca erano organizzati in modo molto razionale, garantendo una notevole abitabilità. Le sue caratteristiche rendevano l'imbarcazione adatta soprattutto alla pesca con i parangali, il ponte parziale consentiva di sfruttare al meglio gli spazi disponibili.

Il topo del Museo della Marineria di Cesenatico, ormeggiato nel porto canale porta il nome di "Cristina" ed è stato costruito a Chioggia nel cantiere di Duilio Varangiolo nel 1950. E' lungo nove metri e trentasei e largo oltre due metri e mezzo. Lo scafo è nero con bordo bianco e "occhi" a prua. La vela al terzo presenta un moccolo nero e un anello giallo su fondo rosso.

A. Cocchi


Bibliografia

F. Santucci, Cesenatico, da porto di Cesena a Comune Edizioni Il ponte vecchio, Cesena, 1995
D. Gnola, Storia di Cesenatico Edizioni Il ponte vecchio, Cesena, 2001
D. Gnola, Cesenatico nella storia Edizioni Il ponte vecchio Cesena, 2008
M. Marini Calvani (a cura di), Schede di Archeologia dell'Emilia-Romagna, Bologna 1995
B. Farfaneti, Cesenatico romana. Archeologia e territorio, Ravenna 2000
P. G. Pasini. Andar per Musei. Guida all'uso dei musei della Romagna meridionale. (a cura di Italia Nostra) Romagna arte e storia Quaderni
AA. VV. Guida ai musei della Provincia di Forlì-Cesena. Edizioni Prima Pagina, Cesena, 1999
M. Todeschini (a cura di) Atlante Romagnolo. Dizionario alfabetico dei 76 comuni. Poligrafici editoriale S.P.A. Bologna 1992
B. Ballerin (a cura di) Barche di ieri e di oggi in: AA.VV. Adriatico. Le stagioni del nostro mare. A cura dell'Amministrazione Provinciale di Forlì-Cesena. Stampa MDM, Forlì 1992

 

Approfondimenti:A. Cocchi, topo, barca, pesca, turismo, .

Per saperne di più sulla città di: Cesenatico

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Ugo Bertotti. Topo. 1992. Illustrazione jpg tratta da disegno originale ad acquarelli e matite colorate.



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK