Animali del Triassico


Anchisauro Arcosauri Askeptosauro Ceraitites Cheirotherium Cinognato Clevosaurus Coelophisis Eudimorfodonte Euparkeria Fabrosaurus Gerrontorace Heterodontosaurus I rettili marini del Triassico Kuehneosaurus Limulo Listrosauro Longisquama insignis Macromneus Massospondilo Mixosauro Morganucodonte Notosauro Ornitosuchus Peteinosauro Placodonti Plateosauro Podopterix mirabilis Preondattilo Prosauropodi Proterosuco Pterosauri Rincosauro Tanistropheus Tecodontosauro Ticinosuco Trilophosaurus


torna indietro: Il Mesozoico

Euparkeria

La rubrica degli Animali preistorici  >  Il Mesozoico

Precursore dei Dinosauri era l'Euparkeria, un rettile mammifero comparso all'inizio del Triassico, circa 225 milioni di anni fa. Apparteneva al gruppo degli Arcosauri ed era un discendente delle più antiche specie semiacquatiche.
Le dimensioni dell'Euparkeria variavano dai 60 centimetri a un metro, era simile ad un grosso lucerolone, aveva una coda lunga e robusta e le zampe posteriori un po' più sviluppate di quelle anteriori. Da queste caratteristiche si desume che sebbene fosse normalmente quadrupede, all'occasione poteva correre sulle zampe posteriori, bilanciando il peso con la coda.

Il cranio dell'Euparkeria aveva la caratteristica apertura "a finestra" tipica di tutti gli Arcosauri posizionata lateralemente sul muso dell'animale. Non si conosce la sua funzione, ma l'ipotesi più probabile è che dovesse contenere una grossa ghiandola, detta "ghiandola del sale", un organo presente tutt'ora in alcuni rettili e uccelli che vivono in zone aride e ricche di sale, utile ad espellere il sale in eccesso. Questa spiegazione è stata avanzata perchè gli scheletri fossili di molti Arcosauri, compreso l'Euparkeria, sono stati ritrovati in sedimenti marini triassici e acque interne molto salate della Tunisia e della Germania.
La robusta dentatura dell'Euparkeria indica che si trattava di un animale carnivoro, si nutriva di piccoli rettili e di rettili-mammiferi. La necessità di scattare in velocità, non serviva solo a facilitare la caccia, ma anche a sfuggire a sua volta da predatori aggressivi come il Cynognatus, che viveva in quel periodo nel suo stesso ambiente.

I grandi discendenti dell'Euparkeria sono chiamati Carnosauri. Uno dei più importanti discendenti dell'Euparkeria è l'Ornitosuchus, primo dinosauro carnivoro.

 

Approfondimenti:A. San, Euparkeria, Triassico, Mesozoico, Era Secondaria, animali, evoluzione, estinzione, fossili, .

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK