La Via Crucis



torna indietro: Generi e iconografie

La Via Crucis

Argomenti  >  Generi e iconografie

La Via Crucis è uno dei soggetti più frequenti dell'arte cristiana, richiesto soprattutto dalle committenze clericali, specie un ambito monastico, ma anche da donatori privati, soprattutto come ex-voto.  La rappresentazione della Passione di Cristo nell'arte è presente in alcuni singoli episodi, come la Crocifissione, L'ultima cena, o la Resurrezione, fin dagli albori del Cristianesimo, ma le scene riferite propriamente al doloroso percorso di Gesù verso il Calvario, si diffondono a partire dal XII secolo e conoscono una grande divulgazione con il Rinascimento e nel '600.
Le principali fonti di ispirazione  della Via Crucis sono i Vangeli, ma soprattutto i testi sacri medievali, come le celebri Meditazioni sulla vita di Cristo del XIII secolo. In questo libro si descrivono i tre momenti principali dell'incontro tra Cristo e la Madonna,  lo scambio verbale con le pie donne, e la caduta sotto la croce. La scena dell'intervento della Veronica compare più tardi, rappresentato come uno dei quindici Misteri del rosario.
Gli episodi della Via Crucis, arricchiti di dettagli e sviluppati in forma narrativa vengono diffusi soprattutto a opera della pratica devozionale dei francescani.

A. Cocchi

 

 

Approfondimenti:Via Crucis, Passione di Cristo, Vangelo, .

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK